Jesolo Beach Arena PowerSPORT GRAFICHE EDICTA Hotel Galileo KINDER + SPORT CTM Trasporti DUEFFE SPORT + SPORT & VOLLEY MikelArt MIKASA CRAI

Qualificazioni Europei 2018 Under 17 femminili: coach Mencarelli sulla tre giorni di Bassano del Grappa

venerdì 29 dicembre 2017 - News Comitato Regionale
Il tecnico della Nazionale Under 17 impegnata a Bassano del Grappa dal 4 al 6 gennaio spiega l'importanza di un torneo che qualifica agli Europei di categoria e può aprire le porte ai Mondiali


Marco Mencarelli è l’uomo dei grandi trionfi della pallavolo giovanile femminile italiana. E non solo. Per lui parlano soprattutto le medaglie d’oro conquistate negli ultimi anni con la nazionale juniores. Sarà lui, assieme al suo vice Michele Fanni, a guidare la Nazionale femminile Under 17 che dal 4 al 6 gennaio cercherà il pass per gli Europei nel torneo di qualificazione che si giocherà a Bassano del Grappa assieme a Polonia, Croazia e Austria.

E’ un torneo importante – dice il tecnico azzurro -, l’attività della prejuniores è infatti completamente collegata. Ai Mondiali ci vanno solo un certo numero di squadre che si sono qualificate agli Europei. Ecco perché è fondamentale questa tappa: in pratica tutta l’attività del biennio si basa su questa qualificazione”.

Che profilo ha il gruppo che vedremo a Bassano?

L’età di queste ragazze è ancora molto bassa, per cui il profilo non è ancora ben delineato. Diciamo che è tutto da costruire. In certi casi, a questa età, sono addirittura possibili cambi di ruolo. Al di là di questo in generale sono ottimista, perché abbiamo già avuto modo di vedere che si tratta di una buona generazione. Magari mancano un po’ di centimetri rispetto ai bienni precedenti, per cui sarà una nazionale tatticamente un po’ diversa”.

Croazia, Austria e Polonia le nostre avversarie: sono le polacche le più temibili?

Di solito i talenti polacchi vengono fuori un po’ più avanti. A questa età in Polonia fanno riferimento a particolari parametri antropometrici. Questa volta, però, abbiamo visto una nazionale con mezzi fisici leggermente inferiori, ma va detto che si fa un po’ fatica a raccogliere dati in maniera preliminare, in queste nazionali”.

In ogni caso – continua Mencarelli – più che preoccuparci delle caratteristiche delle nostre avversarie dovremo pensare a noi, al nostro gioco e al nostro modo di stare in campo. Stiamo comunque dimostrando di rispettare i termini di crescita di ogni singola atleta, i risultati degli ultimi anni dicono questo. Questo in realtà, nel suo complesso, è un gruppo di circa 27/28 atlete, tutte assolutamente futuribili nel progetto. Il poco tempo a disposizione per preparare questo torneo ci ha costretto a confermare più o meno in blocco il gruppo degli Europei scorsi. Ma questo non significa che tutte le altre debbano sentirsi escluse”.

E allora appuntamento sulle tribune del PalaBassano2. C’è un posto nell’Olimpo del volley da conquistare.


« Torna all'archivio
Copyright FIPAV - Tutti i diritti riservati - veneto@federvolley.it - Telefono 049 8658381 - Web Design Newb.it - Privacy & Cookie