Hotel Galileo MikelArt TIEBREAK TECH Centro Vacanze San Francesco Centro Vacanze BiVillage MEDICASL Progetto Salute PowerSPORT CRAI DUEFFE SPORT GRAFICHE EDICTA MIKASA KINDER + SPORT + SPORT & VOLLEY CTM Trasporti

Coppa Triveneto: storico bis veneto, vincono Rossano e Zanè

lunedì 02 aprile 2018 - News Comitato Regionale
L'Imarc Rossano vince il torneo femminile succedendo al Giorgione portando per il terzo anno consecutivo il titolo nella nostra regione. Il Faizanè trionfa in campo maschile due anni dopo il successo del Cornedo.

Due anni dopo la doppietta di Cornedo e Giorgione, ancora una volta il Veneto centra un successo nelle finali di Coppa Triveneto, con la provincia di Vicenza sugli scudi: in campo femminile trionfa l’Imarc Rossano che nella gara decisiva supera le friulane del Lagaris e mette in bacheca uno storico successo. In campo maschile continua il momento magico anche del FaiZanè che nella terza partita della finale ha la meglio sui trentini dell’Argentario e fa impazzire di gioia i suoi numerosi tifosi. Una giornata densa di emozioni che si è giocata tra i palasport di Solesino (femminile) e quello di Monselice (maschile) gremiti di pubblico e di tanto entusiasmo.

COPPA TRIVENETO FEMMINILE.  Un successo sofferto, ma fortemente meritato. L’Imarc Rossano, trascinata dalla solita Farina, mette in bacheca la Coppa Triveneto battendo nella prima partita Udine per 2-1 e vincendo per 3-0 la sfida finale e decisiva con le trentine del Lagaris. Una partita caratterizzata dal testa a testaa finale del secondo set che ha, di fatto, chiuso partita e Coppa con la squadra vicentina in trionfo.  Un set che vale la pena di essere raccontato: sul 4-4 le due formazioni giocano l’una sul muro dell’altra trovando ambo le regie (Farronato e Gardini) a sfruttare tutte le soluzioni in attacco. Sul 5-5 Lagaris ingrana e comincia ad allungare sulle avversarie con le giocate di Olocco e Ruele, fondamentali per l’avanzata trentina (12-6). Il time-out di coach Bianchi dà una boccata di ossigeno alle sue ragazze che ritrovano compostezza a muro e incisività in attacco (12-12).  Si gioca punto a punto (17-17) poi Rossano ritrova la continuità maturata nel primo set e conclude sul 26-24. Terzo e ininfluente terzo set con Rossano che rivoluziona la formazione ma che chiude facilmente sul 25-13. La Coppa Triveneto è in cassaforte, per Rossano possono iniziare i festeggiamenti. Il premio di mvp della Finale va a Stefania Nardone del Volleybas Udine.

Sono soddisfatto, molto - dice Massimo Bianchi, tecnico dell’Imarc Rossano, neo-campione -, non solo per la conquista della Coppa Triveneto, ma perché sono riusciti a far giocare tutte le ragazze. In mattinata, con Udine, abbiamo fatto più fatica, poi la squadra si è sciolta e la sfida con il Lagaris lo ha dimostrato”,
 
I RISULTATI: Imarc Rossano – Banca di Udine Volleybas 2-1 (25-20; 26-28; 25-22); Lagaris Volley -Banca di Udine Volleybas 1-2 (25-18; 22-25; 18-25); Imarc Rossano- LagarisVolley 3-0 (25-13; 26-24; 25-13)

Classifica finale: Imarc Rossano 5, Banca di Udine Volleybas 3, Lagaris 1.

IMARC ROSSANO: Biaduzzini, Beraldin, Milani, Zaupa, Tosetto, Farronato, Bresolin, Cecchin, De Nardi, Farina, Cecchin, Milani All. Bianchi
LAGARIS: Gardini, Bonomi, Rizzi, Olocco, Della Valle, Consolati, Fondriest, Casagrande, Segata, Peretti, Ruele, Della Valle  All. Napolitano
BANCA DI UDINE VOLLEYBAS: Della Marina, Breschi, Vedovi, Blasi, Nardone, Floreani, Pignolo, Azzini, Poci, Quendolo, Treppo, Rossi, Flaiban. All.Ocello
Arbitri: Falomo, Toldo e Rambieri
  
COPPA TRIVENETO MASCHILE. Favori del pronostico rispettati e missione compiuta: il FaiZanè è la squadra più forte e porta a casa la sua prima Coppa Triveneto. E lo fa con il piglio della grande battendo, in mattinata, senza grossi problemi, i friulani del Mortegliano e replicando in scioltezza nelle decisiva sfida con l’Argentario. Una partita che si è chiusa al termine del secondo set quando con il punto conquistato (la formula del triangolare prevedeva tre set obbligatori per partita e l’assegnazione di un punto per ogni parziale vinto) i vicentini hanno messo in cassaforte il trofeo.
Un secondo set che era partito tutto in salita per la squadra di Soliman subito sotto 2-5 ma poi capace di reagire prontamente grazie al turno in battuta di Filippo Roman. La Metallsider ci ha comunque provato fino in fondo con Petrich e Weiss a prendere per mano la propria squadra in attacco, con l’estremo tentativo di rimonta – grazie soprattutto al muro – vanificato da un FaiZanè sempre cinico nei momenti decisivi. Senza storia e ininfluente il terzo set, valido solo per le statistiche con Zanè comunque capace di tenere alta la concentrazione e chiudere 3-0. Gioia doppia per Alberto Niero premiato a fine serata come mvp della finale. 

Erano cinque anni che aspettavamo questo momentodice alla fine l’allenatore del FaiZanè, Ugo Soliman - da quando Agazzi ha chiuso l’ultimo punto nella finale della Coppa Triveneto di Pordenone. C’è molta soddisfazione perché il gruppo storico di questa squadra è lo zoccolo duro del gruppo. C’è molto attaccamento alla maglia, da parte di tutti. Questo è molto importante, lavoriamo bene durante la settimana. E’ vero, nella seconda partita ci mancava Vallortigara ma la squadra è attrezzata e coperta in tutti i ruoli. Due obiettivi li abbiamo raggiunti…ora sotto con il terzo, con tutte le scaramanzie del caso”.

I RISULTATI: FaiZanè – AP Mortegliano 3-0 (25-13; 26-24; 25-16); Metallsider Argentario – AP Mortegliano  (25-21; 25-17; 25-20) FaiZanè – Metallsider Argentario 3-0 (25-15; 25-20; 25-19)

Classifica finale: FaiZanè 9, Metallsider Argentario 3, Ap Mortegliano 0.

FAIZANE’: Roman A., Poletto, Vallortigara, Confente, Rebeschini, Roman F., Manfron, Casalin, Baggio, Perazzo, Sgro’, Niero, Callegari. All. Soliman.
METALLSIDER ARGENTARIO: Berlanda, Binioris, Bosetti, Calliari, Giacomuzzi, Mazzola, Petrich, Raffaelli, Rensi, Simoni, Todeschi, Weiss D., Weiss M.. All. Dal Corso.
AP MORTEGLIANO: Callegari, Guzzon, Codarin, Cosatto, Versolato, Stocco, Corubolo, Cornetti, Feruglio, De Natale, Tusini, Turco, Lodolo. All. Scaini.
Arbitri: Lot, Bergagnin e De Lisi.
 

« Torna all'archivio
Copyright FIPAV - Tutti i diritti riservati - veneto@federvolley.it - Telefono 049 8658381 - Web Design Newb.it