Jesolo Beach Arena DUEFFE SPORT + SPORT & VOLLEY MIKASA GRAFICHE EDICTA CTM Trasporti KINDER + SPORT MikelArt Hotel Galileo PowerSPORT CRAI

Trofeo delle Regioni-Kinderiadi 2018: Lombardia e Lazio in trionfo, tempo di bilanci per il Veneto

sabato 30 giugno 2018 - News Comitato Regionale
La 35^ edizione delle Kinderiadi si è conclusa con i successi della rappresentativa lombarda nel maschile e di quella laziale nel femminile. Il Veneto chiude invece con un 15° posto maschile e un 6° femminile. Le parole del presidente Maso

Giù il sipario. Al PalaTricalle di Chieti, in Abruzzo, questa mattina si sono giocate le due finalissime del Trofeo delle Regioni che si è chiuso con i successi della Lombardia sulla Puglia (3-0) in ambito maschile e del Lazio sul Piemonte (3-0) in ambito femminile. Tempo di bilanci invece in casa di un Veneto che porta a casa un 15° posto con la rappresentativa maschile e un 6° posto con quello femminile. Al di là dei sacrosanti ringraziamenti di rito ai ragazzi, alle ragazze e ai rispettivi staff tecnici per aver lottato e giocato difendendo con onore fino alla fine i colori della nostra regione, va detto che senza dubbio la 35^ edizione del Trofeo delle Regioni non sarà certo memorabile per il nostro movimento pallavolistico che alla vigilia della manifestazione tradizionalmente porta squadre che spesso e volentieri sono date tra le favorite quanto meno per conquistare un posto tra le prime quattro. Dando un occhio all'albo d'oro appare evidente infatti come nelle ultime cinque edizioni il Veneto abbia sempre piazzato le sue squadre tra le prime cinque d'Italia: se nel 2017 avevano vinto i ragazzi, con le ragazze quinte e se nel 2016 avevano  invece trionfato le ragazze con i ragazzi giunti quarti, negli anni precedenti troviamo il Veneto maschile terzo e il femminile secondo nel 2015, mentre abbiamo due quinti posti nel 2014 e due terzi posti nel 2013. Per quanto riguarda invece la classifica vittorie "all time" il Veneto maschile è addirittura secondo dietro le Marche, con sei successi totali, mentre il Veneto femminile è a quota due. 

Normale quindi che intorno alle nostre squadre ci siano molta attesa e tante aspettative ed è altrettanto normale che se le cose non vanno come nei programmi ci sia, senza fare drammi, un po' di delusione. E' chiaro che in tal senso brucia non poco soprattutto il 15° posto della selezione maschile che si presentava in Abruzzo da campione in carica e che non è mai realmente riuscita a ingranare nel corso del torneo, mentre il 6° posto della selezione femminile è senza ombra di dubbio un ottimo risultato anche perchè le ragazze di Galesso hanno sfiorato l'accesso alle semifinali perdendo  la partita decisiva solo al tie break con un Piemonte che poi sarebbe arrivato secondo. 

Queste le parole del Presidente del Cr Veneto Roberto Maso che ha seguito in prima persona le due squadre nel corso dell'intera manifestazione: "Non posso negare che ci sia delusione e rammarico per quanto fatto dalla squadra maschile perchè il 15° posto non rende merito alle potenzialità del nostro movimento: si sapeva che non partivamo favoriti e che ci sarebbe stato da soffrire rispetto alle ultime edizioni, ma penso che in pochi avrebbero pensato a una posizione di classifica di questo tipo. Purtroppo questo ci penalizzerà l'anno prossimo dal momento che partiremo dalla Pool B, ma smaltita la delusione ci rimboccheremo le maniche e lavoreremo per riportare ai vertici il nostro movimento maschile. Diverso ovviamente il discorso per la squadra femminile: le ragazze sono state brave e il 6° posto, anche se ci porta fuori dalle prime quattro, è comunque un ottimo piazzamento. Peccato che sia mancato qualcosa nei momenti decisivi in alcune partite soprattutto in semifinale, ma il bilancio resta comunque positivo. Per finire non dobbiamo dimenticare che la pallavolo veneta era rappresentata anche da un gruppo di sette bravissimi direttori di gara, uno dei quali ha fatto il secondo arbitro nella finale maschile, mentre altri due hanno arbitrato la finale 3°-4° posto sempre maschile. Per tutti loro, come preannunciato alla vigilia, è arrivata anche una meritata promozione in Serie B nazionale, un risultato che premia lo straordinario lavoro del nostro settore arbitrale, un altro fiore all'occhiello del nostro movimento"

Dopo le premiazioni di ieri e dopo aver assistito alle finali di stamattina, ora la comitiva veneta partirà alla volta del Veneto, dopodichè ci sarà il rompete le righe al termine di quello che di fatto rappresenta l'ultimo appuntamento indoor di una lunghissima stagione di grande pallavolo veneta. Continueremo ad aggiornarvi con il beach volley, la cui stagione sta entrando nel vivo in queste settimane, mentre per quanto riguarda l'indoor l'appuntamento è a settembre quando partirà la stagione 2018-2019. 

« Torna all'archivio
Copyright FIPAV - Tutti i diritti riservati - veneto@federvolley.it - Telefono 049 8658381 - Web Design Newb.it - Privacy & Cookie