Jesolo Beach Arena CRAI MikelArt KINDER + SPORT GRAFICHE EDICTA PowerSPORT Hotel Galileo DUEFFE SPORT + SPORT & VOLLEY MIKASA CTM Trasporti

Finale Coppa Veneto Maschile: Finale Coppa Veneto Maschile: trionfa l'AltairAvolley, Venpa ko in 4 set

domenica 10 marzo 2019 - News Comitato Regionale
Nel PalaSport Veronese di Chioggia i vicentini battono il Valsugana Volley in 4 set al termine di una sfida equilibratissima: Schio si porta avanti 1-0 e 2-1, i padovani alzano bandiera bianca solo nel finale del 4° set. Mvp della finale il vicentino Davide Schiro

COPPA VENETO TROFEO MIKASA - FINALE MASCHILE
AltairAvolley – Venpacibunigas 3-1
(25-23, 23-25, 25-23, 25-20)
 
AltairAvolley: Confente, Munaretto 6, Schiro A. 16, Baldisserotto, Filippi, Schiro D. 19, Zaffonato (L), De Rossi (L), Brazzale 16, Magnabosco 6, Veronese (K), Pegoraro 9, Cicchellero . All. Zaffonato
Venpacibunigas: Mangiarotti (L), Zanella, Barbieri 8, Rizzi (L), Scanferla, Nicoletto 1, Zanon 15, Martinello 1, De Nigris (K) 12, Zotta 12, Costa 2, Barison 6, Tolin. All. Scaggiante
Note.  AltairAvolley: battute errate/vincenti 21/8, muri 9, errori 34. Venpa: battute errate/vincenti 9/7, muri 3, errori 26. Arbitri: Alessandro De Martini di Treviso-Belluno e Alessandra Olive da Verona. Segnapunti: Giuseppina Oriolo
 
Starting seven:
AltairAvolley
:  3 Munaretto, 4 Schiro A., 9 Schiro D., 12 Brazzale, 13 Magnabosco, 23 Pegoraro, 10 Zaffonato (L)
Venpacibunigas: 3 Barbieri,  6  Nicoletto, 7 Zanon, 9 De Nigris, 10 Zotta, 13 Barison, 1 Mangiarotti (L)
 
La finale maschile di Coppa Veneto finisce con il trionfo dell’AltairAvolley Schio, squadra nata da una collaborazione tra l’Avolley Schio e l’Altair Vicenza,  e così le due società  vicentine portano a casa, a braccetto, la prima Coppa Veneto della loro storia: l'atto conclusivo della Coppa Veneto maschile 2018-2019, giocato nel PalaSport Veronese di Chioggia, conferma le previsioni della vigilia di un match equilibrato e dal pronostico decisamente difficile. A onor del vero però nel girone B del campionato di Serie C il Venpacibunigas è secondo, mentre l’AltairAvolley è quinto per cui effettivamente alla vigilia i padovani partivano leggermente favoriti. Schio però ha confermato di essere squadra che sa esaltarsi nelle occasioni che contano e contro le grandi squadre: e così alla fine i vicentini, trascinati dai fratelli Schiro, hanno avuto la meglio di un Venpacibunigas mai domo che ha ceduto nettamente solo alla fine del 4° set al termine di un match equilibratissimo.   
 
Parte forte nel 1° set il Venpa che mette subito a segno un break con De Nigris e Zanon che portano il punteggio sull’1-5, mentre dall’altra parte della rete è Davide Schiro a suonare la carica con un muro e un attacco che riportano sotto l’AltairAvolley (4-6). I padovani mantengono sempre due lunghezze di vantaggio, mentre i vicentini restano in scia soprattutto grazie ai muri di Munaretto e agli attacchi di Davide Schiro. L’aggancio però è dietro l’angolo: dopo un muro di Andrea Schiro, è sempre il fratello Davide a timbrare l’attacco che vale il 13 pari. Il primo vantaggio vicentino porta la firma di Andrea Schiro con un mani out che costringe mister Scaggiante al primo time out dell’incontro (19-18). Il primo set point arriva su un errore in attacco di De Nigris (24-22) che si fa perdonare col muro del 24-23, ma dopo il time out di mister Zaffonato ci pensa Brazzale con un bel lungolinea a chiudere i conti sul 25-23.
 
Pronti via e nel 2° set l’AltairAvolley sulle ali dell’entusiasmo vola via 4-0, con mister Scaggiante subito costretto a correre ai ripari chiamando a sé i suoi ragazzi. Come nel 1° set però la sfida torna ben presto in equilibrio: i ragazzi del Valsugana Volley, trascinati da Zanon e Zotta, impattano a quota 9 punti per poi centrare il sorpasso con un errore in attacco di Brazzale (9-10), mentre il primo break padovano porta la firma dello stesso Zanon autore dell’ace che porta il punteggio sull’ 11-14.  Nel testa a testa finale il Venpa mette la testa avanti e si gioca due time out sul 22-24: il primo è annullato da Andrea Schiro che poi però sbaglia la battuta regalando il 23-25 al sestetto padovano.
 
Si gioca all’insegna dell’equilibrio anche il 3° set: nella fase centrale del parziale Schio scappa via con un ace di Magnabosco e un muro di Pegoraro per il 15-11 su cui arriva il secondo time out chiamato dalla panchina padovana. Il Venpa prova a rientrare con un muro di Zotta (16-15), l’AltairAvolley sembra averne di più in questa fase perché i vicentini si riportano a distanza di sicurezza (20-15, attacco out di Zotta), ma non è finita perché i padovani rientrano ancora con De Nigris in attacco e con due ace del neoentrato Costa che portano il punteggio nuovamente in parità (20-20). Nel concitato finale Schio approfitta di un errore dello stesso Costa e si guadagna due set point (24-22): il primo lo annulla Zanon, ma alla seconda occasione Andrea Schiro non sbaglia mettendo a terra il pallonetto che vale il 2-1 nel computo dei set.
 
Neanche a dirlo l’equilibrio regna sovrano anche nel 4° set col primo minibreak che arriva solo sull’11-9, ma al rientro dopo il time out il Venpa rimane in scia approfittando di alcuni errori degli avversari: le due squadre procedono in parità al 18 pari quando Pegoraro firma un attacco e un ace e così Schio guadagna per la prima volta nel set un vantaggio di 3 lunghezze. Il 23-19 è un missile terra aria di Davide Schiro, mentre nell’azione successiva Zanon sbaglia regalando il 24-19 e quindi ben cinque match point ai vicentini: anche stavolta la squadra di mister Zaffonato alla seconda occasione non sbaglia chiudendo i conti con Brazzale che tira forte in diagonale mandando i suoi al settimo cielo. Il Venpacibunigas si arrende a testa alta e con l’onore delle armi al termine di una partita equilibratissima in cui i padovani hanno ceduto solo nel finale del 4° set, quando l’AltairAvolley ha accelerato definitivamente andando a prendersi con pieno merito la sua prima indimenticabile Coppa Veneto della sua storia. Gioia doppia per Davide Schiro che si porta a casa, grazie ai 19 punti a referto a fine match, il titolo di mvp della finale
 
Nicola Zaffonato, coach dell'AltairAVolley Schio: "E' stata una vittoria di testa, anche se siamo più inesperti, perché tutti più giovani, ma avevamo tanta voglia di portare a casa questa vittoria. Tatticamente in battuta e a muro abbiamo giocato una gran partita. C'è molta soddisfazione per quanto hanno fatto i ragazzi, perché erano tutti alla loro prima volta e l'età media è bassa. Abbiamo affrontato correttamente la partita, in maniera spavalda come ci eravamo detti preparando la sfida."
 
Luciano Scaggiante, coach del Venpa Cib Unigas Valsugana: "Abbiamo battuto con meno efficacia, loro erano organizzati bene a muro ed in difesa, quindi anche il contrattacco è stato migliore del nostro. Noi siamo stati sotto i nostri standard in ricezione, è stato merito loro anche se la partita è stata equilibrata, era evidente che stavamo rincorrendo per tutto il match. Se batti facile, poi di conseguenza ne risente il gioco. C'era nervosismo da entrambe le parti, ma loro hanno forzato tutta la partita. Il nervosismo c'è, perché è una partita secca e loro avevano il vantaggio di avere questo come unico obiettivo della stagione, mentre noi abbiamo 2 fronti su cui giocare, perché puntiamo anche ai playoff; quindi l'impegno e lo stress settimanale incide e oggi siamo stati meno attenti e lucidi."
 

« Torna all'archivio
Copyright FIPAV - Tutti i diritti riservati - veneto@federvolley.it - Telefono 049 8658381 - Web Design Newb.it - Privacy & Cookie