CRAI + SPORT & VOLLEY GRAFICHE EDICTA Jesolo Beach Arena MIKASA Lightoop PowerSPORT Val d'Oca Hotel Galileo

Coppa Veneto M: il Campdarsego è la regina della Final8, 3-1 al Povegliano in finale

domenica 19 dicembre 2021 - News Comitato Regionale
Nel PalaSport Vicentini di Caorle si è giocata una finale che è stata la degna conclusione di una bellissima Final8: al termine di un’autentica battaglia sono applausi per tutti, ma a festeggiare è solo il Kuadrifoglio. Al palleggiatore Alex De Marchi il titolo di mvp della partita

FINALE 1°-2° POSTO - COPPA VENETO MASCHILE
GSP Carnio Carrozzeria - Kuadrifoglio CDS Volley 1-3 (20-25, 25-20, 25-27, 21-25)
 

GSP Carnio Carrozzeria: Scaglione 8, Penna (L), Pinarello, De Vido (L), Gatto, Caoduro (K), Sanson 15, 11 Bonisiol 9, Brunetta 2, Cadamuro 9, Caddeo 21, Ferro 3, Pollon. All. Chiozza
Kuadrifoglio CDS Volley: Bertazza Partigiani (L), Zanatta 5, Lovato 26, Artuso (K) 7, Ceccato, Marcolin 21, De Marchi 2, Baesso, Guidotti, Tolin 1, Turrato 11, Rossi (L), Marini. All. Santangelo
Note.  Carnio: battute errate/vincenti 9/0, muri 8, errori 22. Kuadrifoglio: battute errate/vincenti 10/3, muri 11, errori 25. Arbitri: Lars Wuhnon (Ger) e Enri Zenullari (Alb)
 
Starting seven:
Kuadrifoglio CDS Volley
: 3 Zanatta, 5 Lovato, 6 Artuso, 9 Marcolin, 10 De Marchi, 15 Turrato, 1 Bertazza (L)
GSP Carnio Carrozzeria: 1 Scaglione, 10 Sanson, 11 Bonisiol, 14 Brunetta, 15 Cadamuro, 18 Caddeo, 2 Penna (L)
 
 
E’ stata la degna conclusione di una tre giorni di grande pallavolo per cui l’applauso di addetti ai lavori e appassionati va a entrambe le finaliste che sono state capaci di regalare una finale davvero straordinaria per intensità ed emozioni: la prima Final8 di Coppa Veneto maschile in 23 edizioni di questa manifestazione non poteva che concludersi così, con uno spettacolo davvero all’altezza delle aspettative. Alla fine però a esultare è solo il Kuadrifoglio Campodarsego, la squadra favorita della vigilia, che si laurea per la prima volta campione del Veneto vincendo un match combattuto, equilibrato e il cui esito è sembrato incerto sin quasi alla sua conclusione, merito di un GSP Carnio Carrozzeria Povegliano mai domo e con un carattere inossidabile. In tutti i parziali le due squadre non si sono mai risparmiate dando vita a una partita senza esclusione di colpi che è stata decisa dalla maggior determinazione in attacco del Kuadrifoglio, capace di mettere a terra la palla nei momenti decisivi grazie alla lucida regia di De Marchi e a due attaccanti di spessore come Lovato e Marcolin.
 
1° set. L’inizio di match è decisamente equilibrato e alcuni errori di troppo denotano un comprensibile nervosismo legato all’importanza della posta in palio: un paio di invasioni del Carnio Carrozzeria e due muri (uno di Artuso e uno di Lovato) consentono al Kuadrifoglio di mettere a segno il primo break della partita (7-10). Due attacchi out e una mancata intesa al centro sono invece i tre errori che annullano il vantaggio padovano: il Povegliano trova la parità a quota 14 e il set resta più incerto che mai. Il Campodarsego prova nuovamente a scappare via (16-18, 17-19), Scaglione risponde con due veloci, ma Marcolin non sbaglia il contrattacco che porta i suoi avanti di tre lunghezze: sul 19-22 arriva anche il primo time out dell’incontro e a chiamarlo è ovviamente la panchina trevigiana. Al rientro in campo il Kuadrifoglio non perdona: la battuta di Cadamuro mette in difficoltà la ricezione avversaria, il solito Marcolin ben smarcato da De Marchi firma il +4  per poi chiudere i conti sul 21-25 con un altro missile da zona 4.
 
2° set. Parte meglio il Carnio Carrozzeria nel 2° set con Brunetta che si affida al braccio pesante di Caddeo (5-4). Dall’altra parte della rete Lovato, sempre temibile in attacco, fa male anche in battuta e così i padovani si trovano avanti di due lunghezze (6-8), ma il Kuadrifoglio torna nuovamente sotto con un attacco di Sanson e un gran muro Bonisiol (11-9). In un set equilibratissimo nessuna delle due formazioni in campo riesce a staccare l’avversaria, motivo per cui ne viene fuori una sfida davvero bellissima e ricca di continui ribaltamenti di fronte. L’allungo decisivo per il GSP Carnio arriva grazie a Caddeo, che firma due attacchi e un muro, e Sanson, con un tocco felpato e un attacco in diagonale, che portano il punteggio sul 22-18 mentre sul campo padovano si fa sentire più del dovuto l’assenza della diagonale opposto-palleggiatore titolare uscita per il classico doppio cambio. Con il set ormai in pugno i trevigiani non si fanno pregare due volte chiudendo i conti sul 25-20 con un bel mani out di Caddeo.
 
3° set. Sulle ali dell’entusiasmo, ma soprattutto grazie a un’ottima interpretazione di squadra nella correlazione muro difesa, il Povegliano parte fortissimo nel 3° set costringendo mister Santangelo a chiamare il time out sul 10-7. Trascinati da un Caddeo davvero in gran spolvero i trevigiani scappano via 15-11, ma il Kuadrifoglio non molla riportandosi sotto con un muro e un attacco di Turrato (15-14), punteggio su cui arriva il time out di coach Chiozza. Cadamuro respinge l’assalto padovano (20-18) e Caddeo non sbaglia mai (23-19). A questo punto però il Povegliano si inceppa, ma è soprattutto la veemente reazione padovana a fare la differenza: quando il set sembra perso capitan Artuso e compagni tirano fuori il meglio di sé mandando il parziale ai vantaggi con Lovato che torna a essere spietato come nel 1° set, mentre è Zanatta a mettere la parola fine alla battaglia con l’ace che inchioda il risultato sul 25-27.
 
4° set. Il 4° set è la solita battaglia senza esclusione di colpi ma il Campodarsego, che se l’era vista davvero brutta nel parziale precedente, sembra avere una marcia in più: i padovani trovano quasi subito tre punti di vantaggio e li tengono per buona parte del set (6-9, 8-11, 12-15). Lovato è sempre sugli scudi, così come Marcolin che torna a far male come a inizio match, mentre dall’altra parte del campo esce Caddeo che era stato sin lì il migliore dei suoi. I padovani, guidati in regia dall’ottimo De Marchi, sentono profumo di vittoria e non sbagliano più: al rientro dopo il time out chiamato dalla panchina trevigiana sul 17-21, Marcolin firma con una bellissima pipe il punto del 19-23, capitan Artuso mura e regalando ai suoi un bel po’ di match point. Al secondo tentativo il Kuadrifoglio non sbaglia: De Marchi smarca ancora Marcolin che tira a tutto braccio mandando i suoi al settimo cielo e raccogliendo l’abbraccio di tutto il gruppo. Il Povegliano si arrende dopo aver giocato una grande partita, ma il Campodarsego ha dimostrato sul campo di essere ancora una volta la squadra da battere di una stagione in cui i padovani hanno lasciato per strada la miseria di tre set tra campionato e coppa. La Coppa, dopo due anni di assenza dalle scene, finisce nelle mani dei padovani che festeggiano sotto i loro tifosi il meritato titolo di Campioni del Veneto. Ed è festa doppia per il bravissimo Alex De Marchi, regista del Kuadrifoglio, che si porta a casa il titolo di mvp della finale. 
 
Classifica finale: 1° Kuadrifoglio CDS Volley, 2° GSP Carnio Carrozzeria, 3° Pluvitec Legnago, 4° Cus Padova, 5° Bassano Volley, 6° Anodica Scaligera, 7° FD Automazioni Piove, 8° Avolley
 
L’albo d’oro. Di seguito l’albo d’oro dopo 23 edizioni:
 
Albo d’oro – Coppa Veneto Maschile
 
1997/1998 Imasaf Fratte (PD)
1998/1999 Imasaf Fratte (PD)
1999/2000 La Scala San Donà (VE)
2000/2001 Vergati Sarmeola (PD)
2001/2002 Jvc Five Favaro Volley (VE)
2002/2003 Fortitudo Mozzecane (VR)
2003/2004 Polazzo Arco Vicenza (VI)
2004/2005 Came Dosson (TV)
2005/2006 Sisley Treviso (TV)
2006/2007 Tognetto Costruzioni (VI)
2007/2008 Packing ‘90 Rosà (VI)
2008/2009 Lae Electronic Oderzo (TV)
2009/2010 Colle Brico Ok Povegliano (TV)
2010/2011 Volley Castellana (VI)
2011/2012 Massanzago (PD)
2012/2013 Olimpia Zanè (VI)
2013/2014 Volley Clodia (VE)
2014/2015 Alva Inox Delta Volley (RO)
2015/2016 Pol. Cornedo (VI)
2016/2017 ZR Impianti La Fenice (PD)
2017/2018 Faizanè (VI)
2018/2019 Altair Avolley (VI)
2019/2020 Non disputata
2020/2021 Non disputata

2021/2022 Kuadrifoglio CDS Volley
 
 
 

« Torna all'archivio
Copyright FIPAV - Tutti i diritti riservati - veneto@federvolley.it - Telefono 049 8658381 - Web Design Newb.it - Privacy & Cookie